Home>VENTILAZIONE MECCANICA...>Bagno cieco, areazione forzata, qua...
DIBURCIS
Autore

Registrato
22/10/2009 12.30.22

Residente
Roma

Messaggi
3

Inviato: 22/10/2009 12.33.44
Data Ultima Modifica: 22/10/2009 12.43.49 
Oggetto: Bagno cieco, areazione forzata, quale normativa su ROMA?
Messaggio:

Sono un giovane professionista.

Sto facendo una semplice ristrutturazione di un appartamento (con DIA) a Roma. Devo aggiungere un secondo bagno (cieco) all'interno di una camera da letto.

Come mi devo comportare con lo sfiato dell'areazione forzata? posso lasciare semplicemente una piccola griglia in facciata esterna?

Il regolamento edilizio di roma (del 1934) parla all'art. 41 solo di OBBLIGO di areeazione forzata...ma nn specifica nulla. C'è una normativa più aggiornata da rispettarE?


grazie dell'aiuto!
GEOM31961

Registrato
23/10/2008 11.00.00

Residente
Vercelli

Messaggi
31

 
Inviato: 22/10/2009 12.59.41
Data Ultima Modifica: 24/10/2009 20.35.28 
Oggetto: la ventilazione "forzata" prevede il ricambio d'aria all'interno di un vano privo di aperture
Messaggio:

la ventilazione "forzata" prevede il ricambio d'aria all'interno di un vano privo di aperture, quindi con una semplice presa d'aria verso l'esterno si aerea esclusivamente l'ambiente, per cui è necessario installare un'apparecchiatura "comandabile" che sostituisca l'aria viziata, di solito 5 volumi/ora sono il minimo indispensabile.
DIBURCIS

Registrato
22/10/2009 12.30.22

Residente
Roma

Messaggi
3

Inviato: 22/10/2009 14.20.00
Data Ultima Modifica: 24/10/2009 20.36.41 
Oggetto: ma una domanda...lo sfiato può stare in facciata )classico buco con "cipolletta") o deve essere canalizzato in copertura?
Messaggio:

Grazie per l'aiuto
ma una domanda...lo sfiato può stare in facciata )classico buco con "cipolletta") o deve essere canalizzato in copertura?
GEOM31961

Registrato
23/10/2008 11.00.00

Residente
Vercelli

Messaggi
31

 
Inviato: 22/10/2009 14.27.42
Data Ultima Modifica: 24/10/2009 20.35.47 
Oggetto: se sei in condominio sarebbe il caso di segnalarlo all'aministratore, in caso di abitazione privata non c'è nessun problema!
Messaggio:

se sei in condominio sarebbe il caso di segnalarlo all'aministratore, in caso di abitazione privata non c'è nessun problema!
MARCO_CAMPAGNA

Registrato
14/01/2008 20.07.06

Residente
------- Roma ------- ArchiBagno MODERATORE

Messaggi
172

  
Inviato: 22/10/2009 15.03.21
Data Ultima Modifica: 24/10/2009 20.35.02 
Oggetto: Puoi portare l'aspirazione in facciata se non è possibile intercettare delle colonne di aerazione verticali
Messaggio:

Puoi portare l'aspirazione in facciata se non è possibile intercettare delle colonne di aerazione verticali (ma devono essere colonne di aerazione concepite fin dall'origine per funzionare come ventilazione dei bagni). Ad ogni modo non c'è bisogno di portare lo sfiato sul tetto perchè non stiamo parlando di fumi.

conviene indicare anche in DIA la presenza della tubazione di scarico, anche solo con una linea tratteggiata.


MARCO CAMPAGNA - Architetto in Roma - Link autorizzato
ARCHIBAGNO

Registrato
18/09/2007 21.41.36

Residente
Cremona

Messaggi
1331

   
Inviato: 22/10/2009 20.08.47
Data Ultima Modifica: 24/10/2009 20.34.30 
Oggetto: ASPIRAZIONE bagno cieco - consiglio..
Messaggio:

Ti consiglio di leggere anche questo TOPIC

Ne approfitto per spostare il TOPIC nella sezione "IMPIANTISTICA" più adatta all'argomento in questione.

Gli aspiratori sono essenzialmente di due tipi: elicoidale o centrifugo.

Quello elicoidale serve a far uscire l'aria viziata attraverso un'apertura nel muro (o nel vetro, quando viene applicato a una finestra).

L'aspiratore centrifugo convoglia l'aria viziata nella canna di esalazione e va applicato direttamente al foro che si apre nella canna.

In genere l'aspiratore elicoidale è più efficace di quello centrifugo dato che è collegato direttamente con l'esterno, quindi il ricambio dell'aria è immediato.


Quello centrifugo, che lavora in collegamento con la canna d'esalazione, ha più difficoltà nello scaricare l'aria viziata tanto più la casa è alta: nei piani bassi soprattutto è necessario applicare apparecchi di maggiore potenza.

Si tenga presente che l'aspiratore elicoidale deve cambiare l'aria dieci volte all'ora, quello centrifugo da dieci a venti volte.

Per sapere quindi quale aspiratore installare, bisogna conoscere la cubatura del locale: la potenza dell'aspiratore è scritta in genere sull'apparecchio stesso, espressa in metri cubi all'ora (mc/h).

La potenza di un aspiratore va da un minimo di 190 a un massimo di 400 mc/h: dividendo quindi la potenza dell'aspiratore per i metri cubi dell'ambiente, si ottiene il numero dei ricambi d'aria all'ora.

In un bagno cieco però, non occorre che l'aspirazione sia continua, anche perchè, attraverso la canna, si disperderebbe troppo calore sottratto a tutta la casa.

Infatti l'aria pulita viene risucchiata dagli ambienti attigui con i quali è necessario che il bagno cieco sia in comunicazione per mezzo di fessure eseguite nella porta oppure attraverso una bocchetta nel muro. Meglio se le fessure fossero praticate sia nella parte alta sia in quella bassa della porta.

L'apparecchio funzionerà solo durante l'uso del bagno e per pochi minuti dopo per cui la sua messa in movimento sarà comandata dall'accensione della luce e inoltre vi sarà un apparecchio temporizzatore che ne prolungherà un poco l'azione dopo che la luce è stata spenta.
L'aspiratore funziona bene quando c'è un ricambio d'aria.

Finchè nella stanza c'è aria da poter essere espulsa lui funziona, poi pian piano la sua funzionalità viene meno, quindi partlando senza fessurazioni per l'aria, più grande sarà il bagno migliore sarà il suo funzionamento durante la fase di espulsione...

E' un po' come il camino in casa, una volta utilizzava l'aria nell'ambiente oggi si praticano delle bocchette esterne collegate con il focolare, sia per ottimizzare il funzionamento, sia per evitare la combustione dell'ossigeno presente nell'ambiaente...

C'è da dire, che se non vuoi praticare bocchette, la porta poi viene aperta...
RADIANTE

Registrato
02/11/2007 21.17.40

Residente
--- Forte dei Marmi ---ArchiBagno MODERATORE

Messaggi
89

 
Inviato: 23/10/2009 12.26.23
Oggetto: *Inserire l' oggetto del messaggio
Messaggio:

Tecnicamente nessun problema fai un foro metti un tubo ,monti una griglietta esterna e il ventilatore all'interno,il problema estetico va valutato con il condominio se di esso si tratta,il fattaccio è che anche se il condominio autorizza subentra l'ufficio statica estetica del comune che piu vietare tale installazione obbligandoti a farne uno che non si veda,tutto dipende in che zona sei ,che tipo di costruzione è ,in che posizione verra fatto il foro
DIBURCIS

Registrato
22/10/2009 12.30.22

Residente
Roma

Messaggi
3

Inviato: 23/10/2009 12.55.01
Data Ultima Modifica: 24/10/2009 20.37.09 
Oggetto: Grazie davvero....gentilissimi!!
Messaggio:

Grazie davvero....gentilissimi!!
vi farò sapere...se mi arrestano!!!!
ARCHIBAGNO

Registrato
18/09/2007 21.41.36

Residente
Cremona

Messaggi
1331

   
Inviato: 23/10/2009 12.58.40
Data Ultima Modifica: 24/10/2009 20.37.39 
Oggetto: Volevo darti una mano, ma mica per farti arrestare...
Messaggio:

Citazione: diburcis - 23/10/2009 12.55.01

Grazie davvero....gentilissimi!!
vi farò sapere...se mi arrestano!!!!


Volevamo darti una mano, ma mica per farti arrestare...

Utenti Online
|tennison|radiante|renzo_spedicato|paolo1983|sofianiko|Asphalto|roberta83|diegomilito|